Sede Legale
Via Felice Grossi Gondi n.49 - 00162 Roma
Segreteria
Via Guelfa 9, Bologna
Email
info@associazione-animo.it

Cari soci, anche quest'anno, grazie alla collaborazione con il dottore Nasso, siamo riusciti a realizzare il nostro evento regionale che vede protagoniste FADOI e ANÍMO unite nel riaffermare il valore della Medicina Interna.

I temi scelti per le sessioni del CONGRESSO ANÍMO CALABRIA 2018 penso di poter affermare che si presentino da soli:

se, da una parte, il rapporto (complicato) tra l'infermiere ed i farmaci rappresenta nella pratica quotidiana della professione uno degli aspetti più insidiosi e non privo di profili di responsabilità, dall'altra quella del Fine Vita è, ancora oggi, un tema irrisolto sia per quanto riguarda aspetti tecnici che etici.
I Farmaci ed il Fine Vita sono due aspetti della professione con cui confrontarsi giornalmente e la cui gestione rappresenta però, indubbiamente, un imprescindibile valore aggiunto al nostro faticoso e prezioso lavoro in sinergia con le altre figure sanitarie.

La posizione dell'infermiere nel processo di terapia è da sempre centrale, ma recentemente ha assunto un'evoluzione importante proporzionata all'accrescimento del bagaglio culturale della professione: dal mero compito di somministrazione del farmaco dietro prescrizione medica (concezione propria della logica mansionistica) attualmente l'infermiere è divenuto il garante della corretta applicazione delle prescrizioni diagnostiche-terapeutiche.

Così come il miglioramento della qualità dell'assistenza ai malati terminali in reparti di Medicina Interna è una esigenza avvertita ad ogni livello (pazienti e loro familiari, medici, infermieri) ma deve fare i conti con barriere e resistenze di diversa natura, tra cui la scarsa preparazione specifica degli operatori e la mancanza di programmi ad hoc e di modelli organizzativi di riferimento.

ANÍMO persegue proprio questa finalità e cioè quella di dare sempre più dignità alle nostre azioni di infermieri nell'ottica consapevole e condivisa di una sanità che dia ai cittadini-pazienti risposte sempre più puntuali ed appropriate.

Rosalba Leotta

 

Iscriviti al convegno

Scarica il Programma